sei in: Bessarabia > L'Epifania del Signore

L'Epifania del Signore

 

Sternsinger
Sternsinger

il periodo natalizio finiva il 6 gennaio con il giorno dell'Epifania. In alcune comunità giravano i cosiddetti “Sternsinger”1 (letteralmente: cantanti delle stelle), usanza documentabile a partire dal 16° secolo, e cantavano una vecchia canzone che raccontava in 40 versi la storia dei Re Magi.

La canzone “Die Heiligen Drei Könige mit ihrem Stern die kamen her aus Morgenland fern ....“ (I Re Magi con la loro stella venivano da lontano, dall'oriente ....) proveniva dal libro di canto di Paderborn del 1617 e ancora fino al 19° secolo era uno dei canti religiosi tedeschi più popolari.

La festa dei Re Magi a Gnadenfeld

I Re Magi
I Re Magi

In questo giorno gli scolari si riunivano in gruppi da tre e, travestiti da Re Magi con una stella fatta di carta colorata, andavano da casa in casa e cantavano la canzone “Die Heiligen Drei Könige mit ihrem Stern die kamen her aus Morgenland fern ....“.

Come ricompensa ricevevano biscotti, noci o anche soldi.

barra

indietro 1 avanti

1 Sternsinger = Fino al ventesimo secolo bambini e ragazzi poveri, si travestivano da Re Magi e andavano di casa in casa raccogliendo dal 2 dicembre al 6 gennaio prodotti in natura e denaro per se stessi e le loro famiglie.
A partire dalla metà del 20° secolo in Germania, Austria e Belgio ci sono associazioni organizzate di “Sternsinger” che raccolgono denaro per la Cooperazione allo sviluppo, per i bambini bisognosi del mondo.
In Italia l'usanza degli “Sternsinger” si trova in Alto Adige e nel Trentino e viene organizzata dal gruppo giovanile cattolico dell'Alto Adige in collaborazione con la missione cattolica di Bolzano-Bressanone. Con le donazioni vengono supportati progetti della Chiesa in Africa, in Asia, in America Latina, in Europa orientale e in Oceania.

Ultimo Aggiornamento:
Creative Commons Appropriate credit-NonCommercial 3.0
2007 - 2016
CSS validoHTML valido