sei in: Württemberg >

Dove si trova il Wirtemberg?

i l Wirtemberg (dal 1806 Württemberg) è una regione storica nel sud-ovest della Germania, delimitata dalla Baviera ad est, dal Baden ad ovest e dal Lago di Costanza a sud. Da qui i miei antenati [Hiller1 dal Wirtemberg, Bechtle di Höpfigheim (Wirtemberg), Blatt2 und Gabert di Lützelsachsen (Baden), Groß di Oberstenfeld, (Wirtemberg), Schmucker3 di Offingen (Baviera), Blatter di Gundelfingen (Wirtemberg), Fuchs4 di Wasserburg (Baviera), Klein di Gundremmingen (Baviera), Fieß5 di Dürrmenz (Wirtemberg), Bosch di Asselfingen (Wirtemberg), Johs (Joos) di Loßburg (Wirtemberg), Kempf (Kämpf) di Walddorf (Wirtemberg), Stumm di Auingen (Wirtemberg)] emigrarono alla fine del 18° e iniyio del 19° secolo.

Burg Wirtemberg
la posizione del Wirtemberg nel 19° secolo
Wappen
lo stemma
del Wirtemberg

 

Oggi il Wirtemberg fa parte dello Stato Federale Tedesco del Baden-Württemberg. La capitale era ed è Stoccarda.

 

L’origine del nome

il castello di Wirtemberg
il castello di Wirtemberg

Il Wirtemberg è una colina (411 metri sul livello del mare) a Stoccarda-Rotenberg (Rione Stoccarda-Untertürkheim). Sul Wirtemberg si trovava fino al 1819 l’antica rocca della famiglia Wirtemberg, costruita nel 11° secolo.

Katharina Pawlowna - Königin von Württemberg
Katharina Pawlowna -
regina Württemberg

Nel 1824 fu costruita al suo posto la cappella sepolcrale per la regina Caterina di Württemberg.

 

Non è chiaro se il nome deriva da Wirdeberg o Wirdeberch (montagna in Lussemburgo), probabile patria della casa Württemberg.

il castello Wirtemberg
il castello Wirtemberg

Secondo altri punti di vista il nome della rocca deriva dall’antico nome di persona tedesco Wirtino o da Virodunum, nome celtico di una montagna o di un castello nell’antica Gallia (Viros: nome di persona celtica + dunum dal gallico: rocca, fortezza).

 

Sigillo del conte Ulrico I del 1259
Sigillo del conte Ulrico I
del 1259

Antichi documenti riportano la firma di un certo Conradus de Wirtinisberk (1092), nel 1139 la firma di Wirdenberc, nel 1153 quella di Ludewicus de Werdeneberch e nel 1475 quella di Wirtemperg7. Da quel momento si trovano solo documenti con la scritta Wirtenberg. Probabilmente l'ortografia "m" come in "Wirtemberg" si trova per i rapporti avuti con i francesi, perché nella lingua francese davanti ad una "b" può stare solo una "m".

Dal 1806 con l’elevazione del principato di Wirtemberg a regno tramite Napoleone I, il nome cambiò ufficialmente in Württemberg.

 

barra

indietro 1 avanti

1 Daniel Hiller, colono, originario dal Württemberg migrò da Zagórze (Polonia, 70 km a est di Łódź) a Neu-Elft (Bessarabia). (Il cognome Hiller (Hüller) probabilmente deriva dal tedesco Medio Alto e sta per „hulle“ (involucro) = copricapo, fazzoletto da testa, cappello, cioè cappellaio).

2 Jakob Blatt, nato a Lützelsachsen (Baden) il 14/6/1801, nel 1830, con la moglie Katherina Gaber(t), nata a Lützelsachsen il 10/3/1796 e suo figlio JaKob Blatt, nato a Lützelsachsen il 6/4/1828, emigrò dapprima a Kopank (Kopanka, L'vivs'ka, Ukraine) e poi a Plotzk in Bessarabia. Nel 1839 appaiono nella lista dell'immigrazione della colonia principale di Plotzk.

3 Mio bis-bis-bis-bisnonno da parte di padre Anton Schmucker, vedovo, colono e agricoltore, emigrò nel 1821 a Sarata in Bessarabia insieme suo figlio Aloys, nato nel 1795.
Il figlio Aloys, mio bis-bis-bisnonno, si sposò tra il 1822 e il 1825 visto che nel 1825 viveva con suo suocero e sua moglie Marianne Blatter a Sarata nella casa n° 46. Il 17 luglio 1827 nacque a Sarata l'unica figlia: Anaspesia.

4 Georg Fuchs sposò nel 1825 la vedova Kleopha e andò a vivere nella sua casa, al n° 85, dove lei aveva vissuto con il marito Jakob Friedrich Bendele. Con loro viveva anche Caroline Bendele (nata il 26/8/1825 in Sarata, † 24 dicembre 1907) nata dal primo matrimonio di Kleopha.
Georg Fuchs e Kleopha ebbero 9 figli: Johann Georg (nato il 30/8/1827); Marianna (nata il 28/03/1830); Gabriel (nato il 13/3/1832, il mio bis-bisnonno); Maria Cleopha (nata il 08/05/1834); Gottlieb (nato il 02/04/1836); Margarethe (nata il 19/10/1838); Teresia (nata il 22/3/1840); Cleopha (nata il 15/10/1842); Elizabetha (nata il 1/1/1847).
(Il cognome Fuchs (volpe) è un'acquisizione dell'alto tedesco medio "vuohs" = volpe, che sta per uomo astuto o uomo dai capelli rossi; ma sta anche per l'attività di pellicciaio che lavorava la pelliccia di volpe.

5 Karl Friedrich Fieß, il mio bisbisbisbisnonno da parte di padre, nato il 23/1/1775, sarto, nel 1818 emigrò da Dürrmenz (Mühlacker, Württemberg) ad Odessa con sua moglie Anna Maria Albrecht, nata il 13/9/1777, e 4 figli (Johann Jakob, nato il 8/10/1802 o 6/10/1801; Gottlieb, nato il 29/4/1805; Johann Martin, nato il 11/12/1808; Christian Wendel Fieß, nato il 29/9/1810).
Il figlio di Karl Friedrich, Johann Jakob, il mio bis-bis-bisnonno da parte di padre, calzolaio, conobbe a Odessa il carismatico sacerdote Ignaz Lindl e nel 1822 si trasferì con quest'ultimo in Bessarabia, dove fu uno dei fondatori della colonia madre di Sarata.
A Sarata Johann Jakob conobbe anche la sua futura moglie Magdalena Bosch (*6.12.1807 in Asselfingen, Württemberg) la quale era emigrata in Russia con i suoi genitori Georg e Anna Katharina Bosch nel 1820. Johann Jakob e Magdalena si sposarono a Sarata il 18 maggio 1825. Verso la fine del 1825 la coppia viveva in Sarata nella casa n° 53 insieme al vedovo Georg Bosch, padre di Magdalena. A Sarata ebbero quattro figli: Elisabeth (la mia bis-bisnonna) nata il 10/10/1830, Christian, nato il 30/3/1834, Christine nata il 30/8/1843 ed Anna Maria, nata il 1/7/1846. Magdalena morì nel 1856 e Jakob nel 1864, entrambi in Sarata.
(Il cognome Fieß probabilmente è un nome regionale per "piedi"o per la caratteristica dei piedi grossi.)

6 Bibliographisches Institut & F. A. Brockhaus AG, 2008

Ultimo Aggiornamento:
Creative Commons Appropriate credit-NonCommercial 3.0
2007 - 2016
CSS validoHTML valido