sei in: Württemberg > Il Würtemberg nel 19° secolo

La situazione in Württemberg

(parte 1 di 2)

f

ederico I, che per grazia di Napoleone governò dal 1806 al 1816, riorganizzò tutta l'amministrazione secondo il modello francese, cioè uno stato unitario assolutista.

il Württembergdopo il 1806
il Württembergdopo il 1806

Per la realizzazione, la vecchia “Costituzione dei Ceti” con autonomia e giurisdizione locale venne eliminata in modo simile ad un colpo di stato.

L'interesse più grande di Federico non era solo la formazione della amministrazione statale centralizzata ma anche la creazione dell'esercito.

castello residenziale di Ludwigsburg
castello residenziale di Ludwigsburg

Per la vita sontuosa di corte nelle città residenziali di Stoccarda e di Ludwigsburg occorrevano somme enormi che dovevano essere procurate dalla popolazione.

Federico II di Prussia
Federico II di Prussia

Federico I, ex tenente generale ai servizi russi, venne addestrato politicamente e militarmente alla corte di Federico II di Prussia; orientò il suo stile di governo autocratico sugli esempi del Re di Prussia e di quelli dello zar Pietro I.

Gran parte della popolazione del Württemberg era esposta a gravi disagi e profondi cambiamenti in tutta la sfera vitale.

In soli 8 anni, dal 1806 al 1814 vennero emanate 2.342 disposizioni, regolamenti e decreti.

Questo era chiaramente percepibile nella vita quotidiana. Il Württemberg era diventato uno Stato di polizia che inabilitava politicamente i suoi cittadini con misure di controllo e con la censura della stampa e dei libri e, a partire dal 1807, con il divieto di emigrazione. Questo fatto però preparava il terreno per un grande desiderio di libertà personale e sociale.

 

 

povertà

Nel 1815 l'imposta fondiaria era così alta che costituiva l'80% del reddito netto degli agricoltori e 3 anni dopo costituiva ancora il 32%.

La rapida crescita della popolazione portò ad una sovrappopolazione e, a causa della “divisione reale3”, ad una progressiva frammentazione delle aziende agricole che ebbe come conseguenza un esubero nel settore dell'artigianato.

Anche i migliori artigiani non trovarono abbastanza lavoro per sfamare le loro famiglie.

 

soldati francesi tormentano un contadino
soldati francesi tormentano un contadino

I contadini, già a partire dagli anni 90 del 18° secolo, soffrivano per le requisizioni e i saccheggi da parte delle truppe francesi di passaggio e delle forze di occupazione, che in molti luoghi lasciarono gravi devastazioni.

 

le truppe francesi nel Württemberg
le truppe francesi nel Württemberg

Gli anni dal 1792 al 1815 nella Germania sud-occidentale erano stati caratterizzati da continue guerre, con tutti gli oneri, come i numerosi morti di guerra, gli invalidi, l'aumento delle tasse, le requisizioni, il vettovagliamento delle truppe di passaggio e quelle di stanza, le devastazioni, le violenze e così via.

la corvée

 

Gli acquartieramenti, la messa a disposizione di cavalli e carri e la corvée, che in parte dovevano svolgere fino a 5 giorni alla settimana, impedivano ai contadini di coltivare le loro terre.

 

Wilhelm Heinrich Riehl nella sua novella “Der Stadtpfeifer” scrive dei francesi come segue:

“Ci saranno acquartieramenti, estorsioni, saccheggi, se al maledetto francese non si incipria la parrucca con polvere d'oro, non si ungono gli stivali con olio di mandorle e la coscienza con Kronentaler (Tallero della corona), ti fracassa tutta la casa."

Wilhelm Heinrich Riehl: Der Stadtpfeifer, Hermann Laatzen Verlag, Erstveröffentlichung 1847, pg. 2

 

 

barra

indietro 1 2 avanti

1Con la divisione reale, la proprietà di una famiglia, in particolare il terreno, veniva divisa in modo “reale” uguale tra tutti gli eredi. Questa ripartizione si applicava per ogni eredità, così che il numero di lotti minimi aumentava con il tempo.
Nell’agricoltura, la divisione reale portava alla continua frammentazione del terreno e a un gran numero di piccoli campi, spesso in forma di strisce. La divisione reale portava al fatto che presto i campi divennero troppo piccoli per nutrire una famiglia, così in Wirtemberg ci sono stati i primi agricoltori con attività secondarie, che eseguivano anche un altro mestiere.
Allo stesso tempo i beni ereditati assicuravano un minimo di sussistenza, perché non si ereditava solo un pezzo di campo, ma anche una quota della casa dei genitori. Tuttavia, spesso si trattava solo di poche stanze dove si ammassavano intere famiglie.

Ultimo Aggiornamento:
Creative Commons Appropriate credit-NonCommercial 3.0
2007 - 2016
CSS validoHTML valido