sei in: Bessarabia > la Bessarabia multietnica > gli ebrei della Bessarabia > Gli ebrei nel Sacro Romano Impero

Gli ebrei nel Sacro Romano Impero

(parte 1 di 3)

commercianti ebrei
commercianti ebrei

gli ebrei erano un gruppo particolare della popolazione nelle città medievali.

Nella Germania odierna gli ebrei vivevano come minoranza religiosa soprattutto nelle città del Reno dove una volta erano stati insediati dai Romani e dove poterono conservare la propria cultura.

Come non-cristiani avevano, già dall'antichità romana, solo diritti limitati.

A partire dal 3° Sinodo di Orleans (538) agli ebrei venne vietato di tenere servi e schiavi cristiani, inoltre non dovevano circolare per strada durante la Settimana Santa in quanto si pensava che imprecassero contro Cristo.

Dal 3° Concilio di Toledo (589) gli ebrei, dal punto di vista canonico, erano persone con diritti minori. Le decisioni del Consiglio comprendevano: il divieto del matrimonio e dei rapporti sessuali tra ebrei e cristiani, il divieto di consumare i pasti insieme ai cristiani, il divieto di ricoprire cariche pubbliche, ma anche l'ordine di bruciare il Talmud1 e altri scritti ebraici.

 

Nell'excursus ebraico di Tacito si può notare questo sentimento anti-ebraico:

… Là (presso altri popoli) sono empie le cose presso di noi sacre e, viceversa, lecito quanto per noi aborrito. …. Fu sacrificato anche un bue, poiché gli Egiziani adorano Api. Si astengono dalla carne di maiale, a ricordo del flagello, perché li aveva colpiti un tempo la lebbra, a cui quell’animale è soggetto......

Tacito: Historiae 4, 1-2

 

….. fra di loro sono di un'onestà tetragona e immediatamente disposti alla compassione, mentre covano un odio fazioso contro tutti gli altri..... Chi adotta i loro costumi, segue la medesima pratica, e la prima cosa che imparano è disprezzare gli dèi, rinnegare la patria, spregiare genitori, figli, fratelli......

Gli Egizi adorano moltissimi animali e le loro raffigurazioni in forma composita; i Giudei concepiscono un unico dio e solo col pensiero; profanazione è per loro costruire con materia caduca immagini divine in sembianza umana, perché l’essere supremo ed eterno non può subire una rappresentazione ed è senza fine. Per questo non pongono simulacri di dèi nelle loro città e tanto meno nei loro templi; né riservano tale forma di adorazione per i loro re, né di onore ai Cesari. ….

Tacito: Historiae 5, 1-5

 

il prestito del denaro
Il prestito del denaro era una delle poche attività
che era permessa alla popolazione ebraica in Europa

Nel Regno dei Franchi, sotto Carlo Magno e Ludovico il Pio (8°-9° secolo), gli ebrei erano liberi, erano noti come grandi studiosi e avevano il permesso di acquisire terreni e portare armi. Si guadagnavano da vivere soprattutto con il commercio, come medici, come contadini e con il prestito di denaro, vietato ai cristiani.

perla

In qualità di commercianti, gli ebrei, attraverso i loro correligionari nella parte islamica della Spagna, in Sicilia, in Nord Africa e nel Vicino e Medio Oriente, avevano accesso alle rotte commerciali più importanti dell'Oriente: la Via della Seta verso l'India e la Cina e la strada dell'incenso, che portava dal Mediterraneo fino all'Arabia meridionale. Così i mercanti ebrei servivano la Renania con i beni di lusso dell'Oriente: come arazzi, perle, seta e broccato, incenso e spezie esotiche.

Tra ebrei e cristiani per molti anni i contatti erano consueti. I cristiani acquistavano le merci dell'Oriente dagli ebrei e gli ebrei gli oggetti di uso quotidiano dai cristiani.

Nelle famiglie ebree lavoravano servi cristiani, medici ebrei curavano i cristiani e gli ebrei per le strade erano una vista comune.

Molti mercanti ebrei erano ricchi. Alcuni erano così ricchi che, in qualità di banchieri, prestavano il denaro dietro il pagamento degli interessi, per finanziare costosi edifici sia religiosi che temporali.

barra

indietro 1 2 3 avanti

1 Talmud = Codice del giudaismo post-cristiano; la base delle sue istituzioni religiose e civili. Accanto alla Bibbia, il Talmud (che significa "insegnamento") è il grande libro sacro dell'Ebraismo: diversamente dalla Bibbia, il Talmud è riconosciuto solo dall'Ebraismo.

Ultimo Aggiornamento:
Creative Commons Appropriate credit-NonCommercial 3.0
2007 - 2016
CSS validoHTML valido