sei in: Bessarabia > la Bessarabia multietnica > gli ebrei della Bessarabia > La leggenda di sangue

La leggenda di sangue

caricatura 
      del settimanale "Der Stürmer": omicidio rituale, 1934
caricatura del settimanale "Der Stürmer":
omicidio rituale, 1934

ai presunti omicidi rituali si aggiunse la "leggenda del sangue", secondo la quale gli ebrei, per preparare la Matzah1 o per scopi medici, estraevano il sangue delle loro vittime.

Un'ulteriore accusa era il "sacrilegio delle ostie2" che emerse insieme alla leggenda del sangue nel 13° secolo e secondo la quale gli ebrei si procuravano dalla chiese delle ostie consacrate e, attraverso dei rituali, avrebbero bucherellato queste ultime con coltelli o cose simili, per uccidere nuovamente Gesù con un atto simbolico.

il sacrilegio delle ostie 
      di Sternberg 1492
il sacrilegio delle ostie di Sternberg 1492.
Un sacerdote vende all'ebreo Elihart le ostie consacrate,
che dopo le coltellate iniziano a sanguinare.
rappresentazione di Diebold Schilling,
cronista svizzero, nel 1513 (dettaglio)

Anche la leggenda sul “sacrilegio delle ostie” spesso portò a pogrom contro gli ebrei. Così tra il 1298 e il 1348, soprattutto nelle aree di lingua tedesca, si verificarono pesanti persecuzioni. Nel cosiddetto “movimento di Rintfleisch3", tra il 1298 e il 1303, vennero uccisi in Franconia (regione in Baviera e nel Baden-Württemberg) circa 5.000 ebrei e durante la "persecuzione di Armleder4" , tra il 1336 e il 1338, vennero assassinati in tutta la Germania meridionale, nell'Alsazia, in Boemia, in Moravia e in Carinzia circa 6.000 ebrei.

 

Gregorio X
Gregorio X

Fu perso il controllo di questo fenomeno in tal modo che diversi re e imperatori (Enrico IV, Federico I Barbarossa, Enrico VII, Federico II), ma anche diversi papi (Innocenzo IV, Gregorio X ecc.) furono costretti ad intervenire.

Nel 1247 Papa Innocenzo IV tentò di porre un freno a questi avvenimenti esagerati:

".... Alcuni cristiani, guidati dal diavolo, cercano la causa della peste, data da Dio alle nazioni cristiane per i loro peccati, nell'avvelenamento da parte degli ebrei ... l'avidità ha indotto molti cristiani, a trarre vantaggi dalla persecuzione degli ebrei, ai quali devono molti soldi ....."

Innocenzo IV
Innocenzo IV

 

Anche se Papa Innocenzo IV condannò, senza alcun risultato, la follia della legenda del omicidio rituale, pretese da Luigi IX, solitamente suo avversario, la distruzione di tutte le copie disponibili del Talmud5.

 

Anche Papa Gregorio X dichiarò nel 1272:

"La convinzione di alcuni cristiani che gli ebrei uccidono segretamente bambini cristiani per usare il loro cuore e il loro sangue come sacrificio da fare è completamente falso .... La legge ebraica proibisce esplicitamente di fare sacrifici e di bere il sangue. Non possono nemmeno bere il sangue degli animali ".

 

Con questa giustificazione razionale Gregorio X vietò ulteriori accuse di omicidio rituale. Ma non riusciva più a frenare le masse fanatiche. Le accuse Ma queste continuarono, si diffusero in tutta l'Europa e si conclusero quasi tutte con uccisioni di massa e massacri.

 

la peste
la peste

Quando dal 1348 al 1353 la peste imperversò in tutta l'Europa (circa 25 milioni di persone morirono in tutta l'Europa occidentale) vennero incolpati gli ebrei per aver avvelenato i pozzi, visto che, nei loro ghetti, rimanevano in gran parte risparmiati dalle epidemie. Seguirono innumerevoli pogrom con decine di migliaia di morti.

Processi per accuse di omicidio rituale, leggende di sangue, sacrilegio delle ostie, avvelenamento dei pozzi, espulsioni (Francia nel 1182 e nel 1394, Inghilterra nel 1290, Spagna nel 1492, Portogallo 1497) e pogrom accadevano in continuazione nell'Europa occidentale fino alla fine del 15° secolo.

barra

indietro 1 avanti

1 Matzah = (pane azzimo), un pane sottile piatto che viene mangiato dagli ebrei religiosi legati alla tradizione durante la festa della Pasqua ebraica. E' fatto di acqua e uno delle cinque specie di cereali (grano, segale, orzo, avena o farro), senza lievito.
La Matzah viene mangiata in memoria dell'esodo degli Israeliti dall'Egitto. Secondo la tradizione della Torah agli Israeliti, nel momento della partenza, non rimase tempo di lasciar lievitare la pasta per il pane (Libro dell'Esodo 12,33-34: Gli Egiziani fecero pressione sul popolo, affrettandosi a mandarli via dal paese, perché dicevano: "Stiamo per morire tutti!". 34 Il popolo portò con sé la pasta prima che fosse lievitata, recando sulle spalle le madie avvolte nei mantelli).

2 Sacrilegio delle ostie = l'accusa di usare il sangue delle persone uccise per scopi rituali venne sollevata già nel primo secolo d.C., e precisamente dai romani contro i cristiani.
Da questo poi, tra il 13° e 16° secolo, nacque l'accusa inversa: gli ebrei avrebbero rubato le ostie e le avrebbero perforate, e questo venne visto come un reato religioso grave che portò alla persecuzione e a diversi pogrom.
Nel Medioevo, all'ostia consacrata, soprattutto dopo il dogma cattolico della transustanziazione, che si trasforma nel corpo reale di Gesù Cristo, venne attribuita la massima potenza magica.

3 Pogrom-Rintfleisch = a causa del presunto sacrilegio delle ostie, o più probabilmente a causa degli alti debiti dei cristiani verso gli ebrei, scoppi ò nel 1298 a Röttingen in Franconia il cosiddetto Pogrom-Rintfleisch. Leader del pogrom fu un certo "Re Rintfleisch" che dichiarando "di aver ricevuto un messaggio personale dal cielo e di essere stato nominato distruttore di tutti gli ebrei”, riunì intorno a lui una plebaglia inferocita. Nella maggior parte delle fonti, come ad esempio nella "Historiae memorabili”, Rintfleisch viene chiamato “carnifex”. Questo poteva essere inteso come "macellaio", ma può significare anche “boia”.
"Re Rintfleisch" attraversò la Franconia assassinando con il suo gruppo di "picchiatori ebraici” in circa 140 località (Rothenburg ob der Tauber, Wurzburg, Nördlingen, Bamberg e Norimberga, ecc.) circa 5.000 ebrei; solo chi si faceva battezzare, rimaneva in vita. La fiorente comunità ebraica fu sterminata.
Re Alberto I infine fece arrestare e impiccare Rintfleisch. Le città in cui gli ebrei erano stati uccisi, vennero condannate a pagare delle multe al Re.
Le persecuzioni vennero documentate nelle Historiae Memorabiles.

4 Pogrom-Armleder = tra il 1336 e il 1338 si verificò il cosiddetto Pogrom-Armleder che ebbe origine nella città di Röttingen, nella Baviera odierna, attraversò la Svevia per poi finire in Alsazia. Leader della persecuzione era il cavaliere Arnoldo III di Uissigheim, il quale sosteneva che un angelo gli sarebbe apparso e gli avrebbe ordinato di uccidere tutti gli ebrei. Arnoldo si circondò di plebaglia e si fece chiamare "Re Armleder”. Emblema della banda era appunto l'Armleder, un pezzo di cuoio legato intorno al braccio.
La probabile causa del pogrom erano i debiti non pagati agli ebrei per i quali il cavaliere Arnoldo e altri nobili dovettero presentarsi davanti al giudice di Rothenburg. Nel corso dell'udienza il cavaliere sostenne che gli ebrei avrebbero deriso il corpo di Cristo. Questo fu il motivo scatenante della persecuzione degli ebrei.

5 Talmud = Codice del giudaismo post-cristiano; la base delle sue istituzioni religiose e civili. Accanto alla Bibbia, il Talmud (che significa "insegnamento") è il grande libro sacro dell'Ebraismo: diversamente dalla Bibbia, il Talmud è riconosciuto solo dall'Ebraismo.

Ultimo Aggiornamento:
Creative Commons Appropriate credit-NonCommercial 3.0
2007 - 2016
CSS validoHTML valido