sei in: Württemberg > Wirtemberg nel 19° secolo

Wirtemberg sotto Federico Guglielmo Carlo (1797–1806)

Herzog Friedrich II. von Württemberg
Herzog Friedrich II. von Württemberg

il figlio maggiore di Federico Eugenio II, Federico Guglielmo Carlo, assunse il governo come duca Federico II. Presto riconobbe che il suo paese correva il pericolo di essere schiacciato negli scontri tra le grandi potenze di Prussia, Austria e Francia.

Contro la volontà dei Landstände1, il duca Federico II abbandonò il patto di neutralità con la Francia e si alleò all'Austria nella seconda guerra di coalizione. Al momento dell'alleanza con l'Austria, la Germania meridionale era occupata dall'esercito imperiale.

Presto si dimostrò la superiorità militare della Francia. Nel maggio del 1800 i francesi invasero la Germania sud-occidentale e cacciarono l'esercito imperiale.

la Francia intorno all'anno 1789
la Francia intorno all'anno 1789

 

Battaglia di Hohenlinden, 1800
Battaglia di Hohenlinden, 1800

Dato che l'Austria non mosse un dito per difendere il paese, il duca Federico di Wirtemberg assieme alle sue truppe si dovette unire alla ritirata degli austriaci.

Dopo questa umiliazione la sua fiducia nell'alleanza con l'Austria era profondamente compromessa e praticamente fu obbligato ad un'alleanza con la Francia.

 

La Francia sembrava essere un vincitore inarrestabile e molti popoli e i loro governanti, che infine erano quasi tutti europei, furono costretti, dopo la loro sconfitta, a diventare alleati dei francesi.

 

Nel Trattato di Luneville (1802), che concluse la seconda guerra di coalizione contro la Francia, il duca Federico II iniziò i negoziati con la Francia per una pace separata.

Württemberg intorno al 1790
Württemberg intorno al 1790

La Francia ottenne i territori del Wirtemberg sulla riva occidentale del Reno, già occupati dal 1793 e la Contea di Montbéliard, già occupata dal 1790, che per 400 anni, dal 1397 al 1796, era appartenta al Wirtemberg.

Nel maggio 1802 venne firmato a Parigi un trattato che fece sperare al Wirtemberg in una abbondante compensazione delle zone perse.

 

La Francia cercò di creare forti Stati tedeschi nella Germania meridionale che dovevano servire da contrappeso contro l'Austria espansionistica.

L'elettorato di Wirtemberg

Con la protezione di Napoleone il duca Federico raggiunse un allargamento del suo Stato e l'elevazione ad Elettorato; dal 1803 al 1806 Federico governò l'elettorato del Wirtemberg.

Württemberg dal 1789 al 1810

 

Nell'estate del 1805 la Gran Bretagna, la Russia e l'Austria si unirono ad una nuova coalizione contro la Francia, cosicché il Wirtemberg venne invaso prima dagli gli austriaci a metà settembre e poi dai francesi alla fine di settembre.

i possedimenti austriaci intorno al 1806

 

L'elettore Federico ora si vedeva costretto ad abbandonare la sua strategia di neutralità e iniziò a negoziare con la Francia.

castello residenziale di Ludwigsburg
castello residenziale di Ludwigsburg

Il 5 ottobre 1805 Federico II, nel castello di Ludwigsburg, si alleò con i francesi. Da un lato Napoleone gli diede piena sovranità sul suo Stato, promettendogli un'enorme espansione del territorio di Wirtemberg e la sua sollevazione a Regno, dall'altro lato Federico, come alleato di Napoleone, doveva mettere a disposizione le sue truppe che dovevano combattere a fianco dei francesi.

 

barra

indietro 1 avanti

1Landstand = (singolare die Landstände) rappresentanza dei ceti (clero, cavalleria, città, raramente anche i contadini) del territorio nei confronti del Signore territoriale

Ultimo Aggiornamento:
Creative Commons Appropriate credit-NonCommercial 3.0
2007 - 2016
CSS validoHTML valido