sei in: Bessarabia > la Bessarabia multietnica > gli ebrei della Bessarabia > Il significato della crociata

Il significato della crociata

(parte 2 di 3)

per spiegare meglio questo concetto occorre prima esaminare in maggior dettaglio il termine "crociata", che per noi, che viviamo nel presente, appare tipicamente medioevale.

pellegrinaggi al Santo Sepolcro
pellegrinaggi al Santo Sepolcro

Nel periodo della prima crociata effettivamente si parlava ancora di "viaggio" o di "pellegrinaggio" verso Gerusalemme, la Città Santa. Vista in questo senso, quella che oggi definiamo "crociata", non era nulla di nuovo, dato che ci sono sempre esistiti pellegrinaggi in Terra Santa.

Sebastian Vranx: pellegrini in una città
Sebastian Vranx: pellegrini in una città

 

Papa Urbano II: Deus lo vult (Dio lo vuole)
Papa Urbano II: Deus lo vult (Dio lo vuole)

La novità era la componente “Guerra Santa", alla quale Papa Urbano II nel 1095 incitò con "Deus lo volt" (tardo latino per "Dio lo vuole!") promettendo ai guerrieri cristiani la remissione dei loro peccati (indulgenza totale). Quindi la chiamata alle armi era un movimento, avviato da un'istanza più alta, i cui seguaci non peregrinarono più pacificamente, ma viaggiavano armati a Gerusalemme, verso la Città Santa e la tomba di Gesù, che vedevano come proprietà legittima del mondo cristiano, per riconquistarla dalle mani dei "musulmani infedeli".

Con il messaggio cristiano di pace, che rifiuta la violenza e chiama all'amore sia verso il prossimo che verso il nemico, l'iniziativa si fece conciliare con la parola "santa".

Simone Martini: Agostino d'Ippona
Simone Martini: Agostino d'Ippona

Il Dottore della Chiesa, Agostino d'Ippona, per esempio, giustificò la guerra santa, se serviva per la difesa o, nel caso di una crociata, per la riconquista di un possesso originariamente cristiano: la Città Santa. Sulla base della teoria di Agostino, che la Chiesa si deve estendere, la Crociata, per principio, si poteva indirizzare quindi “contro qualsiasi avversario della Chiesa". Perciò tutte le operazioni erano fatte nell'interesse di Dio (“Deus lo volt") e quindi erano legittimate.

Altri aspetti del pensiero di crociata erano il giuramento, l'indulgenza dei peccati e la concessione di privilegi secolari per i crociati.

 

Ma com'era in realtà questo stato d'animo delle crociate medievali? Quando Papa Urbano nel 1095 incitò i cristiani ad andare a Gerusalemme per liberare la Città Santa che dal 1071 era nelle mani dei musulmani "infedeli", venne organizzato un esercito di crociati che, con un voto, si legò al compito di riconquistare la Terra Santa.

Urbano II durante il concilio di Clermont
Urbano II durante il concilio di Clermont

 

Poco prima della partenza dell'esercito dalla Francia, partirono in tutta fretta bande disorganizzate di persone, con poveri e diseredati, vecchi e malati, donne e bambini, verso la Terra Santa.

predicatore itinerante
predicatore itinerante

Numerosi carismatici predicatori itineranti diffusero nella popolazione l'idea della crociata. Migliaia di persone lasciarono tutto e li seguirono nel loro cammino verso Gerusalemme per liberare il Santo Sepolcro. La forte convinzione religiosa li spingeva a morire o convertire gli "infedeli ". C'era un tale entusiasmo religioso che però in ogni momento si poteva tramutare in isteria e in aggressività.

Il monaco benedettino Guiberto di Nogent racconta nella sua storia Dei gesta per Francos (gli atti di Dio attraverso i Franchi) della Prima Crociata:

"Anche i poveri erano infiammati con un tale zelo ardente che nessuno di loro pensava al suo modesto reddito o se poteva permettersi di abbandonare la sua casa, la sua vigna o i suoi campi".

barra

indietro 1 2 avanti

1 Gerusalemme, dai cristiani, dagli ebrei e dai musulmani, viene considerata come città santa. Per tutte e tre le religioni, Gerusalemme è stata il luogo d'azione dei vari profeti come, Abramo, Salomone, Davide, Zaccaria e altri. Luoghi come il Monte del Tempio, da sempre sono molto discussi e causa di conflitti.

Ultimo Aggiornamento:
Creative Commons Appropriate credit-NonCommercial 3.0
2007 - 2016
CSS validoHTML valido